Genitori: vivere per far stare bene i figli è giusto, ma non dimenticate la vostra vita!

241

Il sogno di quasi tutte le coppie, ad un certo punto del loro percorso insieme, è di avere dei figli da crescere. Forse per un bisogno di continuità o perché riprodursi è semplicemente nella natura umana. Molti tuttavia, quando decidono di diventare genitori, non hanno in mente un progetto ben preciso su come allevare un bambino. Il più delle volte non si è consapevoli del fatto che la presenza di uno o più figli può influenzare fortemente la vita di coppia.


E’ quindi fondamentale dare importanza, prima di tutto, alla relazione a due. Sembra scontato, ma se il rapporto non è saldo e non c’è complicità, anche nel ruolo di educatori, allora forse è il caso di lasciar perdere.
Troppe volte si assiste alla classica scena in cui la donna, maniaca del controllo e in preda all’ansia, si costringe a destreggiarsi tra casa, lavoro, ed educazione del bambino, mentre il confuso neo papà assiste inerme da lontano. Solo i bambini possono permettersi il lusso di fare i bambini.

img_1044503262727487.jpeg
La parola chiave è: collaborazione. Solo condividendo le esperienze di crescita dei propri figli la coppia può crescere insieme, senza dimenticare di essere, innanzitutto, un uomo e una donna.
E’ più che normale che le neo mamme, per una loro difficoltà, lascino malvolentieri il piccolo ai nonni o alla babysitter, ma così facendo si finisce per trascurare il rapporto d’amore.
Certo, non è facile, ma per conservare un buon equilibrio con il partner, è necessario possedere la capacità e l’umiltà di chiedere aiuto. Una serata carina al ristorante o un pomeriggio a fare acquisti, magari mano nella mano, sono ricette facili e molto efficaci per una serena vita a due.

Il team di BreakNotizie