Generali dell’esercito saudita si oppongono all’intervento in Siria

Generali dell’esercito saudita si oppongono all’intervento in Siria

- in Polemica
540
0

“L’invio di truppe in Siria mette in pericolo la nostra sicurezza. I risultati delle operazioni potrebbero essere molto rischiosi”, hanno dichiarato comandanti militari sauditi.

I generali dell’esercito dell’Arabia Saudita hanno inviato una lettera al principe ereditario ed al ministro degli interni del paese, Muhammad bin Nayef, per mostrare la loro opposizione alla idea di inviare truppe di terra in Siria.

Come riportato dal sito Alwaght nella lettera, il generale ha avvertito che l’offensiva finirebbe con una sconfitta per l’Arabia Saudita. “L’invio di truppe in Siria mette in pericolo la nostra sicurezza. I risultati dell’operazione potrebbero essere molto pericolosi. Dobbiamo studiare la questione in profondità”, hanno spiegato.

Nonostante la posizione di Ahmed Asiri, consulente del Ministero della Difesa della monarchia saudita, che ritiene essenziale effettuare l’operazione, i generali dell’esercito hanno ribadito che il coinvolgimento nella crisi siriana potrebbe mettere a repentaglio la sicurezza del proprio paese, con conseguenze fatali.

La richiesta risponde alla disposizione che ha dichiarato Riad per l’invio di truppe di terra in Siria, inquadrandola nella presunta lotta contro lo Stato islamico. Le intenzioni bellicose di Riad hanno provocato la reazione di Damasco, che ha subito avvertito che qualsiasi operazione di terra non approvato dal governo siriano, verrà considerata come un atto di aggressione.

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Lettera a Berlusconi, a Salvini e alla Toffa

QUATTRO PRECISE CONDIZIONI PER VOTARE FORZA ITALIA Commenti