Elezioni Usa: Donald Trump è il 45esimo presidente

Elezioni Usa: Donald Trump è il 45esimo presidente

- in Politica
361
0

Vittoria netta del candidato repubblicano Donald Trump alle elezioni americane: è lui il nuovo presidente degli Stati Uniti. Batosta per Hillary Clinton

L’annunciata marcia trionfale di Hillary Clinton verso la Casa Bianca si è interrotta nel cuore della notte, quando è apparso chiaro che a vincere le elezioni americane sarebbe stato Donald Trump: è lui il 45esimo presidente degli Stati Uniti, che si insedierà nel mese di gennaio alla conclusione del mandato di Barack Obama. I cittadini americani hanno deciso di affidarsi a lui per rilanciare gli Usa, respingendo in maniera netta la proposta della Clinton: la scelta, al contrario di quanto pensano molti “esperti”, potrebbe non rivelarsi sbagliata.

A dispetto dei media schierati quasi nella totalità a suo favore, la moglie di Bill Clinton ha pagato a caro prezzo lo scandalo delle mail cancellate e la successiva, maldestra, strategia di incolpare dei fantomatici hacker russi di aver sollevato un polverone senza nulla di concreto. Le mail, in realtà, esistevano eccome e a confermarlo è stata addirittura l’Fbi proprio a ridosso delle elezioni, attirandosi le critiche non solo della Clinton ma anche di Obama, intervenuto in difesa della candidata democratica una volta compreso che quelle rivelazioni avrebbero potuto costarle l’elezione.

Così è stato: i cittadini americani hanno voluto dare un taglio agli ultimi otto anni di gestione democratica, bocciando in toto l’operato di Obama; scegliere Hillary Clinton avrebbe significato dare continuità ad una politica che nel complesso è stata ritenuta deludente, perciò si è deciso di voltare pagina. La vittoria di Trump è ampia, senza discussioni – nonostante Hillary non l’abbia ancora riconosciuta pubblicamente – e testimonia il desiderio dell’America di cambiare.

L’elezione di Hillary era vista come un qualcosa di negativo e sarebbe stata pericolosa anche oltre oceano, per l’Europa e il mondo intero: la strategia aggressiva nei confronti della Russia, incolpata addirittura di voler manipolare le elezioni, avrebbe potuto avere conseguenze nefaste, portando il mondo sul baratro di un terzo conflitto mondiale. Il tutto solo per nascondere la compromettente corrispondenza elettronica dell’ex segretario di Stato Usa. E il primo discorso di Trump da presidente eletto ha fatto cambiare idea a molti: potrebbe essere un leader migliore di quanto pensato finora e, soprattutto, migliore della Clinton.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la