Eclissi totale di Sole: ecco tutto quello che devi sapere sul fenomeno astronomico dell’anno

Eclissi totale di Sole: ecco tutto quello che devi sapere sul fenomeno astronomico dell’anno

- in Mondo, Scienza
657
0

Curiosità, dati ed informazioni utili riguardanti quella che sarà l’eclisse più seguita della storia. E come fare per vederla anche dall’Italia.

Il 21 agosto sarà possibile ammirare dagli Stati Uniti l’eclissi totale di Sole. Questo spettacolare fenomeno naturale non si potrà vedere in maniera diretta dall’Italia, tuttavia grazie alle moderne tecnologie potremo godere dell’evento anche noi. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa storica eclissi.

L’eclissi totale di Sole è un fenomeno astronomico di natura ottica che si verifica quando la Luna oscura completamente il disco solare. Ciò, naturalmente, considerando l’enorme differenza fra i due corpi celesti, avviene dal punto di vista di un osservatore sulla Terra e si tratta di una questione di prospettiva: la Luna si frappone fra il Sole e la Terra, ma per verificarsi l’eclissi devono essere tutti e tre perfettamente allineati.

L’eclissi è interessante da osservare non soltanto per lo spettacolo naturale che offre, ma anche per i fenomeni ad essa correlati. La mancanza improvvisa di luce nella fase di oscuramento totale causa in genere un rapido calo delle temperature: in estate si può avere un’escursione termica di 10°C ed in genere è accompagnata da una lieve brezza. Prima e dopo l’eclisse le ombre proiettate sul suolo cambiano aspetto ed hanno dei contorni molto più nitidi, con dei dettagli che solitamente non si vedono, come ad esempio i capelli. Nell’attimo di oscurità totale si può ammirare il cielo stellato ed è possibile scorgere Mercurio, pianeta normalmente difficile da vedere poiché troppo vicino alla nostra stella. Anche il comportamento degli animali è inconsueto: sorpresi dall’improvvisa oscurità possono agitarsi oppure comportarsi come se fosse notte: gli uccellini smettono di cantare, gli animali diurni si adagiano per il riposo, rendendo l’atmosfera quasi surreale.

L’eclissi totale del Sole inoltre dà vita ad un particolare fenomeno non ancora del tutto compreso noto come shadow bands (bande d’ombra) vale a dire striature di luce e buio che si creano sul suolo poco prima e poco dopo l’eclissi. Si tratta di un effetto che dura al massimo una decina di secondi e si può vedere solamente nei luoghi in cui il terreno è chiaro, uniforme e perfettamente liscio, come le aree coperte di neve o di sabbia. La comparsa di queste bande d’ombra è del tutto imprevedibile e molti studiosi la attribuiscono alle turbolenze dell’atmosfera terrestre che distorcono quel poco di luce proveniente dal Sole durante questa fase. Le eclissi totali di sole come questa del 21 agosto sono delle occasioni importanti per studiare la cromosfera e la corona solare. In tale frangente gli scienziati sfrutteranno l’ombra proiettata sulla Terra anche per scoprire nuovi dettagli riguardanti la superficie lunare.

Particolari della corona solare

L’eclissi del 21 agosto durerà circa un’ora e mezzo, ma il momento di completo oscuramento avrà una durata di 2 minuti e 40 secondi al massimo. Il cono d’ombra della luna si sposterà da Ovest verso Est con una velocità di 43 km/h. L’inizio dell’eclissi avverrà al mattino negli Stati Uniti, alle 18.04 italiane, ma il culmine avverrà fra le 20.30 e le 21. Secondo gli esperti l’apice del fenomeno, ossia il momento di oscuramento totale, avverrà esattamente alle 20.47. Come anticipato, l’eclissi totale riguarderà solamente il Nord America, e solamente 14 Stati, tutti gli altri invece potranno ugualmente ammirare l’eclissi ma apparirà solamente parziale. In Europa sarà possibile ammirarla soltanto in Irlanda e in Scozia, ma con un oscuramento minimo, appena il 4%.

Sebbene in Italia non sarà visibile, si potrà ammirare l’eclisse online: la Nasa infatti ha messo a disposizione una diretta streaming all’interno del suo stesso sito, garantendo la visione completa del fenomeno anche attraverso i suoi canali social. In alternativa si potrà seguire anche sul sito Slooh.com, rete di telescopi amatoriali, o con l’app gratuita messa a disposizione dall’Exploratorium di San Francisco Total Solar Eclipse. Si tratterà dell’eclissi più seguita della storia, non soltanto per via delle dirette tv e dello streaming sulla Rete: nella fascia interessata dall’eclissi totale infatti vivono 12 milioni di persone ed altri 25 milioni potranno facilmente raggiungerla in auto, dando vita ad uno dei giorni più trafficati della storia degli Stati Uniti. Ovviamente il fenomeno ha dato vita anche ad un discreto business: gli hotel della fascia interessata dall’eclissi sono ormai al completo da mesi. Numerosi anche i pacchetti viaggio organizzati per l’occasione ed i watch party, che oltre a garantire buone condizioni di osservazione consentono l’accesso a vari servizi, fra cui anche il pernottamento.

La fascia che riguarderà l’eclissi

E la prossima? Per assistere nuovamente a questo fenomeno dovremo attendere il 21 giugno del 2020, ma non si tratterà di un eclissi totale, bensì anulare e sarà visibile al meglio in Cina, India, Etiopia ed Egitto. In Italia l’oscuramento sarà percepibile a malapena e solo nelle regioni del Sud. Dovremo attendere sino il 12 agosto 2026 per avere un’eclissi quasi totale in Italia (96%), mentre il fenomeno completo si potrà ammirare in Spagna ed Islanda.

Il Team di Breaknotizie

 

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Niente cure per un ragazzo paraplegico: Veneto Banca gli ha “bruciato” tutti i risparmi

Il crac della Veneto Banca ha gettato nella