Ecco perché non bisogna bollire l’acqua due volte

Ecco perché non bisogna bollire l’acqua due volte

- in Alimentazione
991
0

Diversi anni fa, durante un mio viaggio in Inghilterra mi sono imbattuto in un elettrodomestico di cui non conoscevo ancora l’esistenza: il bollitore dell’acqua. Sicuramente molti di voi avranno già esperienza con questo piccolo elettrodomestico, davvero comodo e pratico, soprattutto per chi come me ha sempre poco tempo da passare in cucina. Sia per cucinare un piatto di pasta, che per prepararsi una tisana, il bollire dell’acqua è incredibilmente comodo, oltre ad essere davvero vantaggioso a livello economico sul consumo del gas della cucina (con un bollitore d’acqua elettrico è possibile scaldare 1 litro d’acqua in circa 30 secondi).

Utilizzando il bollitore dell’acqua o anche la semplice pentola dell’acqua, a volte può succedere di lasciare bollire l’acqua troppo a lungo o, nel caso del bollitore, ci si dimentica dell’acqua calda perché siamo impegnati a fare altro e nel momento in cui dobbiamo utilizzarla ci rendiamo conto che si è raffreddata. A questo punto la soluzione più semplice sarebbe quella di farla bollire di nuovo, in modo da poterla utilizzare in pochi minuti.

Ma cosa succede all’acqua quando noi la facciamo bollire una seconda volta?

Quando l’acqua viene portata ad ebollizione la sua composizione chimica cambia. Questa è una cosa positiva poiché i composti volatili evaporano e i gas si dissolvono. Questo è il motivo per cui è sicuro bere l’acqua bollita.

Nel caso in cui si decida di bollire nuovamente acqua distillata deionizzata, non accadrà nulla. Tuttavia, l’acqua normale contiene gas e minerali disciolti.

Se l’acqua viene lasciata bollire troppo a lungo o viene ribollita, i composti chimici si modificano e cambiano in peggio. Bollire l’acqua più volte o lasciare bollire l’acqua per troppo tempo, porta ad un accumulo di sostanze chimiche nocive, che verranno successivamente ingerite nel nostro corpo, anziché sbarazzarci di esse.

Queste sostanze chimiche nocive comprendono generalmente arsenico, nitrati, e fluoruro.Anche i minerali più importanti per la nostra salute possono diventare dannosi quando si accumulano. I sali di calcio per esempio possono portare a calcoli renali e biliari se consumati in grandi quantità.

Gli effetti dannosi dell’acqua ribollita

1. Quando i nitrati sono esposti a calore elevato, come l’acqua bollente, diventano altamente tossici. Le alte temperature trasformano i nitrati in nitrosamine, che sono cancerogeni. I nitrati sono stati collegati a malattie come la leucemia, linfoma non-Hodgkin, cancro dell’ovaio, del colon, del retto, vescica, stomaco, esofago, pancreas e tiroide.

2. Un accumulo di arsenico nel corso degli anni può provocare intossicazione da arsenico, che ha dimostrato causare numerosi problemi di salute: cancro, malattie cardiovascolari, problemi neurologici, infertilità e disturbi dello sviluppo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che l’acqua potabile è la più grande minaccia per la salute dell’umanità a causa dell’arsenico.

3. Nonostante i pericoli scientificamente provati del fluoruro, il governo degli Stati Uniti insiste per mantenerlo all’interno del rifornimento idrico.Nemmeno i filtri per l’acqua che si acquistano al supermercato sono in grado di filtrare il fluoruro. E’ stato dimostrato numerose volte che l‘esposizione al fluoruro provoca effetti dannosi sullo sviluppo neurologico e cognitivo nei bambini secondo i dati dell’Università di Harvard.

A causa della quantità di fluoruro di sodio che assimiliamo quotidianamente, il nostro corpo non è in grado di bilanciare i processi ormonali, nello specifico la ghiandola pineale.

Un modo per combattere questo è attraverso l’osmosi inversa o la distillazione dell’acqua. Quest’ultima opzione è sicuramente più economica.

 

 

 

 

 

http://www.panecirco.com/bollire-acqqa-2-volte-fa-male/

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la