Domenica: quando la noia regna in Tv

Domenica: quando la noia regna in Tv

- in TV
578
0

Dopo una lunga settimana di lavoro e di mille impegni, finalmente giunge l’agognato fine settimana ed il meritato riposo. Dopo aver sistemato figli e casa, aver consumato il pranzo con i parenti ed essersi dedicato a qualche hobby, giunge inevitabile quanto implacabile il momento della Tv, quel momento quasi sempre collocato nel pomeriggio domenicale nel quale ci si spalma sul divano con in mano il telecomando, alla ricerca di un programma interessante o, perlomeno, piacevole.

Ed è qui che si accende la polemica, a quanto pare equamente distribuita nelle Tv di tutta Europa: il relax domenicale, complici i programmi televisivi poco interessanti, si trasforma inevitabilmente in noia, al punto da essere soprannominato dai lontani cugini inglesi come ‘Sunday bloody Sunday’, tradotto maccheronicamente nella nostrana ‘Maledetta domenica’. Proprio in questo lasso di tempo, che si colloca fra il pranzo e la cena domenicale, il buon umore accumulato grazie al meritato riposo si trasforma in nervosismo, in particolare per chi è costretto a trascorrere alcune ore fra le quattro mura di casa.

Come accennato il problema dei programmi televisivi poco avvincenti ed interessanti sembra essere condiviso dalla popolazione inglese, al punto da spingere alcuni giornalisti a realizzare uno studio comparativo fra la programmazione inglese e quella italiana. Nella giornata di domenica 25 ottobre il canale televisivo BBC1 ha dedicato l’intera mattinata al riepilogo della situazione politica vissuta dal Paese, elencando tutti gli avvenimenti accaduti nel corso della settimana. Sul canale BBC2, invece, ha regnato la cucina con le varie preparazioni che hanno spaziato dal dolce al salato. Il più seguito ed importante canale privato, ITV, ha dedicato ampio spazio al dibattito in studio con oggetto alcuni consigli utili rivolti ai telespettatori. Sul canale della Tv pubblica Channel 4, invece, si sono alternati innumerevoli Vip e stelline, mentre sul canale Channel 5 lo spazio è stato dedicato ad una maratona podistica.

Nella nostra Tv la programmazione non sembra essere stata più entusiasmante. Rai Uno, trasformata per l’occasione nella più specializzata Sat 2000, ha dedicato l’intera mattinata alla cerimonia di chiusura del Sinodo sulla famiglia, seguita dalle note meditazioni sulla fede condotte da Lorena Bianchetti e conclusa con l’Angelus di Papa Francesco. Rai Due, invece, è stata completamente assorbita dal programma di Guardì ‘Mezzogiorno in famiglia’ che per l’intera mattinata ha accompagnato la preparazione dei pasti in famiglia fra sorrisi eccessivi e classiche canzoni strimpellate in studio. Spazio alla cucina, anche, su Rai Tre con la trasmissione Cooking Show.

La programmazione Mediaset non pare essere molto più interessante. Canale 5, per esempio, dedica l’intera mattina al programma Mela Verde, una realizzazione che sembra essere stata fotocopiata dalla trasmissione di Rai Uno Linea Verde. Rete 4, invece, si colloca in concorrenza con la programmazione di Rai Uno e propone la trasmissione della Santa messa. Chiudono l’elenco Italia Uno e La7, entrambi impegnati nella trasmissione di film preistorici: ‘Il segreto del successo’ del 1987 e ‘Toto sceicco’ del 1950.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di