Cosa vedere durante un viaggio in Giappone

Cosa vedere durante un viaggio in Giappone

- in Viaggi
654
0

Uno dei viaggi più affascinanti tra quelli che si possono decidere di compiere è senza dubbio quello alla scoperta del Giappone.

Visitare il Giappone è una decisione che comporta, fin da subito, la consapevolezza che pur trattandosi di una realtà non troppo estesa, costringe il viaggiatore a fare delle scelte sui luoghi da visitare. Il motivo sta nel fatto che il Giappone ha davvero moltissimo da offrire e a meno che non si disponga di davvero tanto tempo per visitarlo è impossibile riuscire a visitare tutti i luoghi di interesse che vi sono. Difficile risulta anche scegliere il periodo in cui partire, visto che qui la natura è capace di offrire grandi spettacoli in ogni momento dell’anno. Basti pensare alla fioritura dei ciliegi, la quale avviene tra marzo e aprile ed attira tantissimi viaggiatori da tutto il mondo. E sempre parlando di simboli vanno citati gli “onsen”, ovvero le località termali che tutto il mondo invidia al Sol Levante. La più nota è quella presente sull’isola di Hokkaido.

Il proprio itinerario potrebbe iniziare da Osaka. Sicuramente il suo luogo simbolo è il Castello di Osaka, la cui costruzione iniziò sul finire del 1500 e che sarebbe dovuto essere uno dei simboli della ritrovata unità del Sol Levante. La costruzione che si può ammirare è però una copia dell’originale e risale a poco prima della Seconda Guerra Mondiale. Sempre rimanendo in ambito storico, prima di salutare questa città, bisogna assolutamente trovare il tempo di recarsi presso il Shitennoji. Questo luogo è denso di storia, essendo il primo luogo di culto buddista costruito per volontà delle autorità pubbliche del Paese.

giappone

Ci si può quindi spostare a Kyoto, che è diventata, per il Trattato sull’Ambiente qui stilato, una città simbolo della lotta ambientalista. Ma questa città è amata dai giapponesi per il fatto di essere stata la Capitale per poco più di un secolo e di essere il luogo in cui la cultura nipponica ha avuto la sua genesi. Suo segno distintivo è il fatto di essere ricca di luoghi legati alla religione. Il primo da scoprire risulta essere sicuramente il Tempio Kiyomizudera, ma non da meno è il Toyotomi Hideyoshi, il quale venne edificato da quello che è considerato l’uomo a cui si deve l’unificazione del Giappone. Ma Kyoto si caratterizza anche per una offerta museale di primissimo livello e dovendone consigliare uno la nostra scelta non può che cadere, per forza di cose, sul Genji Monogatari Museum: il motivo per trovare il tempo di visitarlo risiede, tra le altre cose, nel fatto che qui si può scoprire la storia di quello che gli esperti riconoscono essere il primo romanzo nella storia della letteratura.

Va ovviamente trovato il tempo per visitare Hiroshima e Nagasaki: qui la “parte del leone” la fanno ovviamente monumenti e musei dedicati alla tragedia delle due bombe atomiche sganciate sul Giappone alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Tra i tanti luoghi di interesse si può ricordare il Parco della Pace di Hiroshima.

Infine è obbligatorio fare tappa a Tokyo, l’attuale Capitale, che rappresenta al meglio il riuscito connubio tra modernità e tradizione. Questa città è tutta da scoprire, ma se si vuole una dettagliata panoramica della storia del Paese, ci si può recare presso il Museo Nazionale.

 

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che