Con l’euro finiremo come la Grecia! E’ ora di tornare alla lira?

82

In tempi di crisi economica la ricerca di soluzioni nuove ed efficaci per riportare l’Italia ai fasti dei passati decenni sta portando a proposte anche molto drastiche. Una di queste è l’uscita dal sistema monetario dell’euro e il ritorno alla lira come valuta nazionale. La proposta è usata come cavallo di battaglia da un crescente numero di partiti euro-scettici o in alcuni casi dichiaratamente antieuropeisti: In Italia i capifila di questa battaglia sono il Movimento 5 Stelle, la Lega Nord e Fratelli d’Italia.

Alla base della teoria che predica il ritorno della lira vi è l’accusa all’euro come principale causa dei problemi economico-finanziari del nostro Paese: l’euro infatti sarebbe funzionale alla politica economico/finanziaria/monetaria della Germania, maggior potenza europea e fautrice di una linea del rigore che molti paesi mediterranei mal tollerano per cultura, tradizione e per legittime scelte nazionali.

Il tracollo finanziario della Grecia, ad esempio, alle prese con una crisi economica di dimensioni mai viste prima nel paese ellenico, sarebbe causato, sempre secondo queste teorie, dall’austerità imposta dalla cosiddetta Troika, la stessa austerità che sta strangolando l’economia nostrana.
Per evitare di finire come i vicini, si dice, bisogna recuperare la sovranità monetaria: la prima operazione sarebbe, come i primi anni 9i0 insegnano, una serie di svalutazioni competitive per ridare competitività ai nostri prodotti. Numerosi benefici ne trarrebbe anche il nostro debito pubblico, che ormai ha raggiunto cifre astronomiche.
Tornare alla lira per evitare la fine della Grecia, questa è la richiesta che riempie tg e giornali italiani.

Il team di BreakNotizie