Arriva il gelo: come vestirsi in inverno e i tessuti migliori per proteggersi dal freddo

46
come-vestirsi-in-inverno

Un’eccezionale ondata di gelo proveniente dalla Siberia, il Buran, si abbatterà entro i prossimi giorni sull’Europa e sull’Italia. Vediamo alcuni consigli su come affrontare il freddo con il giusto abbigliamento.

Vestirsi adeguatamente durante la stagione più fredda è fondamentale non soltanto per proteggersi dai colpi d’aria e mantenersi caldi, ma anche per ridurre l’impatto ambientale. La giusta scelta dei vestiti invernali sia in casa che all’aperto o in ufficio permette infatti di impostare il riscaldamento ad una temperatura compresa fra i 18 e 20 gradi, secondo la legge, in modo da limitare le 25

I tessuti migliori da indossare in inverno

Il materiale più conosciuto e più efficace nel trattenere il calore isolando il corpo è senza dubbio la lana: le sue proprietà termiche sono eccezionali. Purtroppo, però, non tutti i tipi di lana sono adatti per essere indossati a causa del fastidioso senso di pizzicore che possono provocare a contatto con la pelle. Meglio optare quindi per vestiti in lana di tipo anallergico, di qualità pregiata e più morbida, come ad esempio la lana d’angora, la vigogna, il mohair, il cachemire, l’alpaca e la lana merino. Si tratta di fibre di origine animale, pertanto è sempre consigliabile consultare l’etichetta dei capi per verificare la provenienza reale del tessuto ed accettarsi che si tratti di un capo in lana autentica, sostenibile ed etica.

come-vestirsi-in-inverno

Un altro tipo di tessuto capace di isolare il corpo è la seta: anche in questo caso meglio preferire delle versioni cruelty free ed ecologiche. Anche il pile è perfetto per l’inverno: questo tessuto sintetico possiede ottime proprietà isolanti mentre il cotone sarebbe da evitare poiché non adatto alle basse temperature.

Come vestirsi quando fa freddo

L’abbigliamento invernale ideale sarebbe quello che molti definiscono “a cipolla”, ossia a strati. Questo metodo permette al corpo di proteggersi dagli sbalzi di temperatura che potrebbero destabilizzare il meccanismo di termoregolazione del nostro organismo ed esporlo ad eventuali malanni di stagione come tosse, raffreddore, influenza e mal di gola. Indossare capi diversi, dal più leggero al più pesante, consente di coprirsi o scoprirsi a seconda delle necessità e della temperatura percepita senza rischiare di soffrire troppo il freddo o il caldo.

come-vestirsi-in-inverno

Altro aspetto da non sottovalutare è l’adeguata protezione di alcune parti del corpo particolarmente sensibili al freddo, ossia le estremità: testa, collo, mani e piedi. Via libera quindi a sciarpe e berretti, capaci di coprire anche orecchie e fronte nelle giornate più gelide, e calze, scarpe e guanti capaci di trattenere il calore a lungo.

Gli errori più comuni

Quando fa freddo spesso si commettono degli errori che non fanno altro che esporci a malanni. Uno dei più comuni è quello di coprirsi in maniera eccessiva negli ambienti chiusi: una volta usciti all’aperto si avrà una sensazione di freddo amplificata. Un altro errore molto diffuso è quello di vestirsi troppo leggeri in casa impostando il riscaldamento al massimo. La soluzione ad entrambi i casi sarebbe quella di vestirsi a strati con abiti caldi: in tal modo si prevengono le infreddature e il rischio di inquinare. Basta davvero poco per stare bene e apportare dei benefici all’ambiente.

Il Team di BreakNotizie