Come riciclarsi quando non si trova più lavoro…io posso!

Come riciclarsi quando non si trova più lavoro…io posso!

- in Lifestyle
1472
0

I dati sulla disoccupazione in Italia continuano ad essere allarmanti e riciclarsi quando si perde il lavoro non è semplice, ma la parola d’ordine è “io posso!”.

Come riciclarsi? Non è di sicuro facile, ma tentare è assolutamente necessario. La prima cosa da fare è partire da se stessi e quindi puntare alla formazione: nel mondo contemporaneo per trovare un nuovo lavoro è necessario acquisire competenze soprattutto nel campo dell’informatica. Sono disponibili anche corsi gratuiti messi a disposizione dalle Regioni o altri enti pubblici e, nel caso in cui non si trovi un corso gratuito, anche a pagamento può essere un buon investimento.
Un altro segreto per trovare lavoro è non fermarsi mai, cioè cercare di essere sempre attivi, non abbandonarsi alla depressione e conoscere nuove persone perché a volte proprio dalle nuove conoscenze si possono avere notizie su lavori disponibili.
Per riciclarsi quando non si trova lavoro è importante anche sfruttare le proprie passioni: possono diventare un lavoro. Quando si viene licenziati e si ha un’età non particolarmente appetibile per le aziende, può essere arrivato il momento di mettere in moto le proprie capacità e così se vi è la passione per la maglia si può provare a realizzare maglioni, cappelli e quant’altro e pubblicizzarli sui social; se si ama scrivere si può sfruttare il web per guadagnare scrivendo, su commissione o creando un proprio blog. In quest’ultimo caso i guadagni non saranno immediati, ma provare non costa.
Questi sono solo due esempi di capacità che possono essere sfruttate, in ogni caso qualunque sia la passione, l’importante è perfezionarla e metterla in mostra credendo in se stessi.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di