Come non dipendere emotivamente dagli altri

Come non dipendere emotivamente dagli altri

- in Lifestyle
760
0

Per vivere una vita felice e appagante non abbiamo necessariamente bisogno degli altri.
Troppo spesso facciamo dipendere dagli altri la nostra felicità, i nostri successi, la nostra serenità, la nostra stessa vita.

Siamo convinti che per vivere felici abbiamo necessariamente bisogno degli altri: ma è proprio questo il nostro limite, è il motivo dei nostri insuccessi e della nostra infelicità.

ATTENZIONE: ciò non significa che dobbiamo fare a meno delle persone che amiamo o che dobbiamo isolarci da tutto e tutti, ma dobbiamo sforzarci di ridimensionare i nostri legami e rapporti affettivi, cercare di vederli per ciò che sono realmente e non far dipendere esclusivamente da essi la nostra esistenza.
Dipendere dagli altri, da ciò che chi ci sta intorno pensa di noi, dalle decisioni, dai giudizi e opinioni di chi ci circonda non potrà aiutarci a vivere serenamente poichè non saremo più padroni delle nostre azioni: dipendere dagli altri significa affidare lasciare le redini della nostra vita e perdere il controllo di noi stessi, lasciare i nostri sentimenti e stati d’animo in balìa degli umori di altre persone.
Ma non siamo forse noi stessi la persona che dobbiamo essere capaci di amare di più nella nostra vita?
E allora come possiamo lasciare che altri decidano per noi, come possiamo permettere che ciò che gli altri pensano siano più importante di ciò che noi pensiamo e proviamo?
Spesso chi non riesce a superare la dipendenza dagli altri vive in una perenne insicurezza, fatta di umori altalenanti e sconforto: il problema alla base è sicuramente una scarsa autostima e fiducia in se stessi.

Come imparare a fare a meno e non dipendere dagli altri?

Il primo passo è sicuramente quello di liberarci delle credenze che ci limitano: una di queste è la convinzione di avere bisogno dell’amore degli altri per essere felici, in realtà l’amore vero è quello che non si nutre del bisogno e il sentimento che dobbiamo imparare ad alimentare è quello per noi stessi.

Le certezze che cerchiamo, la felicità che pretendiamo che gli altri ci diano dobbiamo essere in grado di ricercarla in noi stessi, creandoci i nostri valori, le nostre sicurezze, la nostra sfera di principi che nessuno potrò intaccare, qualsiasi cosa accada.

Non possiamo colpevolizzare gli altri perchè ci fanno soffrire, non possiamo nemmeno affidarci ai loro giudizi legando i nostri stati d’animo a quello che gli altri pensano di noi, il motivo è molto semplice: le altre persone esprimono i loro giudizi sempre sulla base del LORO sistema di credenze, delle loro esperienze e convinzioni che non possono coincidere sempre con le nostre, dunque non possiamo pretendere che il loro modo di pensare sia identico al nostro.

non-lasciare-che-il-comportamento-degli-altri-distrugga-la-tua-pace-interiore-770x297

Dobbiamo imparare ad accettare la diversità e a convivere con le critiche.

Imparare a non dipendere dagli altri è il passo più importante che possiamo fare verso la nostra felicità, ma soprattutto verso la conquista dell’amore vero, quello per noi stessi.

Silvia Busanca
(Fonte)

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la