Clinton-Trump: primo duello faccia a faccia

Clinton-Trump: primo duello faccia a faccia

- in Politica
415
0

La campagna elettorale per le presidenziali statunitensi è entrata nel vivo con il primo confronto televisivo fra Clinton e Trump: prevale Hillary, ma di poco

Più che un confronto fra candidati presidenti, quello andato in scena ieri è stato uno show televisivo a tutti gli effetti, in pieno stile americano: uno di fronte all’altra, Donald Trump e Hillary Clinton si sono sfidati sui temi della campagna elettorale, tutt’altro che caldi e che hanno portato gli analisti e definire lo scontro fra i due piuttosto noioso finora, nonostante le sparate dell’imprenditore abbiano tenuto sempre alta l’attenzione.

A giudicare dai sondaggi-flash diffusi al termine del duello, durato un’ora e mezza senza interruzioni, è stata Hillary Clinton a prevalere seppur di poco: il match, infatti, è stato molto equilibrato è nessuno dei due candidati ha saputo prevalere sull’altro, nonostante proprio la Clinton sia stata particolarmente aggressiva sottolineando le varie gaffe compiute fin qui dal rivale. Hillary si è detta pronta a diventare presidente, cercando in tutti i modi di fugare i dubbi circa il suo stato di salute.

Nonostante l’attuale presidente Obama abbia definito Trumpimpreparato per un incarico importante come la presidenza degli Stati Uniti”, il magnate non ha sfigurato al cospetto della Clinton, certo più avvezza di lui all’agone politico vista la lunga esperienza prima come first lady, poi come senatrice ed infine come segretario di Stato. Un percorso ultra-ventennale che la rende una figura decisamente più “politica” rispetto a Donald Trump, maggiormente istrionico e spigoloso.

Le visioni della futura America fornite dai candidati sono opposte e il confronto tv ha confermato le enormi diversità fra i due, ma né Trump né la Clinton hanno voluto alzare i toni, forse per paura di commettere errori. Il primo duello, dunque, è servito per studiarsi dal vivo, come due pugili che si prendono le misure. A favore di Trump l’autocontrollo, un tono “presidenziale” che il tycoon ha voluto assumere forse per rassicurare gli elettori; la Clinton decisamente più incisiva e puntuale sulla politica estera, grazie proprio alla sua esperienza da segretario di Stato. Il primo round, dunque, si è concluso in sostanziale parità: i prossimi duelli sono previsti per il 9 ed il 19 ottobre.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la