Chiedi nel modo giusto e ti sarà dato

Chiedi nel modo giusto e ti sarà dato

- in Spiritualità
1185
0

“Chiedete e vi sarà dato”. Recita così un famoso passo del Vangelo di Matteo. Non basta, però, solo chiedere, ma è necessario saper porre le domande giuste nel modo giusto.

Ormai sottovalutata nella nostra cultura, l’arte di fare domande era la base dell’insegnamento nella scuola greca e latina. Oggi a scuola e sul posto di lavoro, invece, veniamo apprezzati quando sappiamo rispondere e non quando domandiamo, soprattutto se facciamo le domande giuste, che spesso risultano essere quelle più scomode….

L’ARTE DI FARE DOMANDE

“Non esiste la risposta giusta alle domande sbagliate”

– Ursula K. Le Guin

Verissimo. La domanda giusta è come una scarica elettrica che cerca la risposta corretta nel tuo cervello. Le domande “aprono” il nostro dialogo interiore a infinite possibili risposte, che ci permettono di superare i blocchi, le paure, cambiare le convinzioni, definire gli obiettivi…

Spesso, parlando di domande, pensiamo che ci debba per forza essere un interlocutore esterno a noi… certo, le domande sono un ottimo modo per pilotare una conversazione, una negoziazione, un vendita.

Nel mondo degli affari si usa dire “Chi domanda, comanda”…ma c’è forse un uso ancora più intelligente e utile che si può fare delle domande…ovvero quello in cui le usiamo per rivolgerle a noi stessi.

Prendere il controllo del nostro dialogo interno e delle nostre azioni è di fondamentale importanza. La domanda posta in un momento di difficoltà permette di concentrarsi sulle soluzioni al problema, ci fa automaticamente avere accesso a risorse come la sicurezza, l’entusiasmo, la grinta, la determinazione.

Ci pone in una situazione di proattività, di permette di prendere le redini della situazione e di sentirci come attori pronti a diventare protagonisti della nostra storia.

IL DIALOGO INTERNO

“Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande.”

-NaguibMahfouz

Il nostro cervello è portato a completare ciò che percepisce incompleto, nel momento in cui ci poniamo una domanda esso deve sempre completare quella sospensione che si crea,e lo fa dandosi una risposta, sia che ce ne accorgiamo sia che no.

E poiché le domande aperte ci danno accesso ad una gamma enorme di risposte, bisogna fare attenzione a quali domande poniamo al nostro cervello, perché esse condizionano il nostro modo di vivere, aumentando o diminuendo le nostre possibilità di azione, espandendo o riducendo la nostra prospettiva.

Domandare è un lavoro da archeologi, bisogna sapere scavare con estrema pazienza, delicatezza e intelligenza.

Non solo, bisogna anche imparare a scavare con gli attrezzi del cesellatore e non del contadino. Insomma,fare domandeè un’operazione di fino, per cui serve grande perizia, conoscenza e allenamento. Molto di più di quello che la nostra scuola moderna ci insegna, che era invece era estremamente chiaro nella cultura antica e che veniva insegnato fin da piccoli.

ISTRUZIONI PER L’USO

“Le domande che ci poniamo determinano il tipo di persone che diventeremo”

-Anonimo

Le domande dovrebbero essere sempre aperte, cioè la cui risposta non sia mai un semplice o no, e sempre ‘potenzianti’, cioè volte a risolvere un problema.

In un momento di difficoltà, porsi una domanda del tipo “Cosa posso fare io per risolvere questa situazione?”, fa in modo che il nostro cervello si metta in moto per completare questa domanda trovandogli una risposta, forse a volte anche più di una.

Le domande più efficaci sono quelle che iniziano con il “come” e il “perché” e devono:

– contenere formulazioni positive

– essere incentrate sull’«io»

– mirare ad una soluzione e essere utili ai fini dell’azione

– riguardare solo il presente o il futuro

Quindi, di fronte ad una situazione difficile, esercitarsi a chiedersi “Come posso risolverla?” ti farà fare sicuramente un grande passo in avanti nella risoluzione del problema, il tuo cervello inizierà a cercare la risposta e la soluzione arriverà. Domandare è veramente un grande strumento di cambiamento e di scoperta, basta solo un po’ di allenamento.

In fondo, se non ci facessimo delle domande, come potremmo trovare nuovi modi per vivere meglio, per capire dove stiamo andando e perché?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

http://www.dionidream.com/potere-giuste-domande-chiedi-sara-dato/

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Lettera a Berlusconi, a Salvini e alla Toffa

QUATTRO PRECISE CONDIZIONI PER VOTARE FORZA ITALIA Commenti