Cannella: come e quanta consumarne

Cannella: come e quanta consumarne

- in Alimentazione
1304
0

Alcuni alimenti, come le bacche di goji e i semi di chia, stanno diventando sempre più popolari sulle nostre tavole e nella nostra alimentazione, insieme ad altri ingredienti di cui è importante conoscere il modo corretto e la quantità di assunzione.

Dei semi di chia e delle bacche di goji a questo proposito vi avevamo già parlato. Ora invece andiamo approfondire questo argomento per quanto riguarda la cannella. Forse nella vostra cucina avete già un barattolo di cannella in polvere da utilizzare per insaporire i dolci. Ma quanta cannella dovremmo assumere in modo da ottenere degli effetti benefici per la nostra salute?

La scienza sta approfondendo i benefici per la salute della cannella, che da secoli viene utilizzata sia come spezia per cucinare sia come rimedio naturale. La cannella ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, può aiutare a ridurre i livelli degli zuccheri nel sangue, allevia i dolori mestruali, facilita la funzionalità dell’intestino ed è utile in caso di mal di gola.

Inoltre la cannella aiuta a rendere alcuni cibi più digeribili ed è utile per chi segue una dieta con l’obiettivo di perdere peso dato che stimola il senso di sazietà. Come assumere la cannella al di là del suo comune utilizzo per la preparazione dei dolci?

Innanzitutto, secondo gli esperti, non esistono differenze nutrizionali tra la cannella in polvere e la cannella in bastoncini. Ciò che cambia è la modalità di utilizzo, dato che la cannella in bastoncini è più comoda da utilizzare per preparare infusi e decotti, mentre la cannella in polvere ha il suo utilizzo più semplice e prevedibile come insaporitore.

Includere 3 grammi di cannella nella preparazione del riso speziato, ad esempio, aiuta a favorire la riduzione dei livelli di insulina dopo i pasti. In questo modo l’utilizzo della cannella permette di controllare i livelli di zuccheri nel sangue.

Possiamo aggiungere ai nostri succhi di frutta, ai frullati o ai dolci che prepariamo in casa un pizzico di cannella di tanto in tanto come ingrediente per insaporire. Se invece vogliamo assumere la cannella come rimedio naturale con effetto terapeutico, possiamo rivolgerci al nostro erborista di fiducia per comprendere le quantità e le modalità di assunzione a seconda delle nostre condizioni di salute.

La cannella contribuisce a rafforzare il sistema immunitario. E’ interessante il suo impiego in abbinamento allo zenzero, come spezia riscaldante utile a chi, soprattutto durante l’inverno, soffre il freddo. Ecco dunque l’opportunità di aggiungere un pizzico di cannella e un pezzetto di zenzero alle vostre tisane. L’abbinamento tra zenzero e cannella aiuta il nostro corpo a stimolare il metabolismo e consumare più energia.

L’azione antinfiammatoria della cannella è benefica in caso di malattie delle vie respiratorie e di tosse. Una ricetta per preparare la tisana alla cannella utile in caso di mal di gola prevede di abbinare questo ingrediente con un pizzico di pepe.

Per quanto riguarda la cannella non mancano comunque alcune avvertenze. Il suo consumo è sconsigliato alle donne in gravidanza e durante l’allattamento. Da questo punto di vista chiedete però maggiori informazioni al vostro medico di fiducia per quanto riguarda le dosi ammesse in periodi così delicati della vita. In ogni caso, non consumate mai la cannella in modo eccessivo.

Ne basta un pizzico ogni tanto nei dolci e nelle bevande. Dosi eccessive di cannella possono procurare allergie, avvelenamento, ulcere, irritazione delle mucose dell’intestino e allergie.

Marta Albè

 

 

http://www.greenme.it/mangiare/altri-alimenti/18507-cannella-come-consumarla-quantita

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Lettera a Berlusconi, a Salvini e alla Toffa

QUATTRO PRECISE CONDIZIONI PER VOTARE FORZA ITALIA Commenti