Campionato di Formula 1 in partenza, Ferrari favorita?

64

Alla partenza del campionato mondiale di Formula Uno manca ormai solo un mese: le monoposto torneranno a far sentire il loro rombo il 15 marzo in Australia sul circuito dell’Albert Park di Melbourne. La novità rispetto alla scorsa stagione, almeno da quanto evidenziato dalle prime prove delle nuove monoposto sul circuito spagnolo di Jerez, sembra essere una Ferrari più competitiva e pronta a battersi a viso aperto con la Mercedes dominatrice assoluta della scorsa stagione. Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen sperano di inserirsi con la loro SF 15-T, nella lotta che nel 2014 è stata un affare privato tra Hamilton e Rosberg.

Dopo le prove di Jerez, saranno disputate altre due sessioni, ancora una volta in Spagna. Le vetture di Formula Uno si ritroveranno sulla pista di Montmelò, nelle vicinanze di Barcellona dal 19 al 22 febbraio, e successivamente dal 26 febbraio al 1° marzo. Sarà un’altra occasione per vedere da vicino le nuove protagoniste del mondiale e le modifiche effettuate dopo aver visto i risultati della prima sessione di test. E sarà anche l’occasione a poco più di 10 giorni dal via per vedere meglio l’effettivo valore delle forze in campo, anche perché a Jerez non tutti hanno effettuato le stesse prove, con la Mercedes ad esempio che ha effettuato dei test di lunga durata ed affidabilità, andando a cercare di coprire quello che era stato il solo punto debole della monoposto della scorsa stagione, tralasciando la ricerca del “tempo sul giro”, certi che la loro “power unit”, sarà ancora una volta la migliore del lotto. La Ferrari ha dimostrato una grande crescita, anche se le vere verifiche si potranno avere solo in situazione di gara, ma mostra di essere più competitiva dello scorso anno e pronta a lottare per quell’obiettivo minimo che sono 2 – 3 vittorie, come indicato dal nuovo capo del settore corse, Arrivabene. Per la casa di Maranello, che non è sicuramente la favorita n° 1, è però importante anche mettere qualche dubbio nelle certezze degli avversari per indurli all’errore. L’appuntamento con la prima prova è vicino e gli appassionati italiani si aspettano di vedere una “rossa” almeno sul podio.

Il team di BreakNotizie