Brucia il tetto della Basilica di Nantes

62

Fortunatamente non ci sono morti o feriti. L’incendio è stato causato dalla distrazione di alcuni operai, che lavoravano sul tetto con alcuni saldatori.

Momenti di paura in Francia, ed in particolar modo a Nantes, quanto la Basilica di Saint Donatien ha preso fuoco durante la giornata del quindici giugno.
Il fatto è accaduto durante il corso della mattinata: improvvisamente, sul tetto della Basilica è scoppiato un incendio, il quale ha distrutto la parte superiore della chiesa.
Subito i vigili del fuoco sono intervenuti, domando le fiamme, ed evitando che la situazione potesse peggiorare.
Fortunatamente, nessuna persona è rimasta coinvolta e ferita nell’incendio, visto che la funzione religiosa era appena terminata.
A commentare l’accaduto è stato Benoit Bertrand, ovvero il vicario generale della Diocesi di Nantes, il quale ha raccontato e commentato l’accaduto, sostenendo che l’incidente è stato frutto di una distrazione da parte di alcuni operai.
I lavoratori infatti sono stati chiamati per riparare il tetto, il quale necessitava di alcune operazioni di manutenzione: gli operai però, involontariamente, hanno bruciato il tetto coi saldatori, distruggendo il tetto.
Un errore umano senza conseguenze negative: Bertrand ha sostenuto che le funzioni religiose erano terminate, aggiungendo che il tetto è stato distrutto per tre quarti dalle fiamme che divampavano su tale superficie.
Malgrado lo spavento, sembra che la popolazione di Nantes sia pronta ad effettuare delle donazioni per far sì che il tetto possa essere riparato completamente, senza che possano nascere delle altre situazioni potenzialmente pericolose e dannose.

Il team di BreakNotizie