Bomba atomica Usa trovata da un sub canadese

Bomba atomica Usa trovata da un sub canadese

- in Mondo
609
0
Fonte immagine: http://www.ilgiornale.it/news/pentagono-distratto-perse-negli-anni-otto-bombe-atomiche-882979.html

Una bomba atomica degli Stati Uniti smarrita all’inizio degli anni Cinquanta è stata ritrovata da un sub canadese al largo delle acque della British Columbia

Durava da quasi settant’anni il mistero della “lost nuke”, la bomba atomica – diventata una leggenda nel frattempo – persa dal bombardiere americano B-36 nel 1950: a svelare il mistero potrebbe essere stato un sub canadese, che ha ritrovato l’ordigno nucleare durante un’immersione nelle acque al largo della British Columbia. Il DNDCanadian Department of National Defence – avrebbe confermato che si tratta proprio dell’atomica persa dagli Stati Uniti all’alba degli anni Cinquanta.

Un ritrovamento che getta una nuova luce sugli anni immediatamente successivi alla fine della Seconda guerra mondiale: mentre in Europa si lavorava per ricostruire un continente uscito a pezzi dal conflitto, gli Usa erano di nuovo all’opera con l’obiettivo di affinare ordigni dalla potenza devastante, come tutto il mondo aveva potuto constatare nel 1945 a Hiroshima e Nagasaki, cittadine giapponesi rase al suolo dalle bombe nucleari sganciate dagli americani.

L’atomica scomparsa apparteneva ad un bombardiere B-36 degli Stati Uniti, decollato dal Texas e precipitato nella British Columbia durante una missione che sarebbe dovuta rimanere segreta e che serviva a simulare un attacco nucleare. La bomba installata a bordo del velivolo era di tipo Mark IV, le cui dimensioni sono paragonabili a quelle di un letto matrimoniale, stando alla testimonianza del sub che l’ha individuata. Nell’incidente aereo sono morti quattro dei cinque uomini dell’equipaggio: l’unico superstite si salvò paracadutandosi fuori dal velivolo.

Dal 1950 sono tante le storie che hanno ruotato attorno all’ordigno scomparso, e che proseguono ancora oggi: gli americani, infatti, sostengono che non si tratti della “lost nuke” e durante gli anni della guerra fredda alimentarono le voci che fosse stata l’Unione Sovietica ad abbattere il velivolo ed impossessarsi della bomba. Teoria improbabile ma che prese piede sfruttando il clima di paranoia che regnava in quegli anni.

Le autorità canadesi, ad ogni modo, credono che si tratti proprio di quella bomba nucleare e hanno già inviato una squadra navale per pattugliare l’area. Le operazioni di recupero non appaiono semplici, ma soltanto dopo aver ripescato l’ordigno si potrà dire con certezza se si tratta della leggendaria bomba atomica scomparsa. E non è l’unica, fra l’altro: il computo totale dice che sono stati ben 8 gli ordigni nucleari persi dagli Usa a cavallo fra gli anni Cinquanta e i Sessanta, finiti nelle profondità del mare.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la