Australia: sospesa vaccinazione dei bambini sotto i 5 anni a seguito di convulsioni e coma

40
Australia: sopesa vaccinazione dei bambini sotto i 5 anni a seguito di convulsioni e coma

 

Australia – Tutti i vaccini per l’influenza stagionale per i bambini sotto i cinque anni sono stati sospesi, dopo che 23 bambini in Western Australia sono stati ricoverati in ospedale con convulsioni dopo le iniezioni.

Alcuni dei bambini vaccinati e poi ricoverati nell’ospedale di Perth,  di età compresa tra 1 e 2 anni, rimangono ricoverati a tutt’oggi, in sala rianimazione dove sono in coma.

 

 

 

 

 

Non poteva piangere – la sua testa pendeva nel seggiolino e non poteva muoversi. Ero pietrificata – è stata una delle esperienze peggiori della mia vita.” Cosi racconta una delle tante mamme di bambini che dopo aver effettuato la vaccinazione contro l’influenza, sono stati ricoverati in condizioni gravi in alcuni ospedali del paese.

 

vaccino antinfluenzale

 

 

 

 

 

Il Commonwealth chief officer , l’ufficio del Miniseto della Sanità, il professor Jim Bishop ha annunciato ieri la sospensione delle vaccinazioni, mentre le autorità sanitarie e giudiziarie hanno provveduto a ritirare i vaccini urgentemente  e rivedere i dati provenienti da tutto il paese, circa le risposte dopo le vaccinazioni sui bambini di età compresa tra 1 e 5 anni.

Il capo della sanità pubblica ufficiale Tarun Weeramanthri ha difeso il tempo di risposta per la chiusura del programma di vaccinazione contro l’influenza, dopo che erano state effettuate rilevazioni riguardo i bambini che dopo appunto la puntura di vaccino,  avevano cominciato ad avere effetti da convulsioni e poi il coma, circa due settimane fa!

 

 

 

 

 

 

Più di 60 bambini in tutto lo stato, hanno avuto reazioni avverse al vaccino, tra cui febbre, vomito e convulsioni febbrili – un tipo di effetto causato da una febbre alta. Il ministro della Salute Kim Hames ieri ser, ha  informato dello stato attuale dell’emergenza sanitaria e la sospensione in via cautelare del vaccino.

Ha detto che la sospensione è arrivata dopo un aumento significativo del numero di bambini che avevano sviluppato febbre con temperatura elevata dopo aver ricevuto il vaccino.

Il dottor Hames ha detto che era chiaro che le febbri erano legate alla vaccinazione contro l’influenza, ma la misura cautelare è stata la scelta più responsabile da fare in questo momento.

Redazione Segnidalcielo

 

riferimenti articolo: fonte