Attentato a Nizza, camion e spari sulla folla

Attentato a Nizza, camion e spari sulla folla

- in Mondo
552
0

Attentato nel giorno dell’anniversario della Rivoluzione. Un tir piomba sulla folla e spara: almeno 73 vittime. Ucciso l’autista. A bordo armi e granate.

Un attentato terroristico in stile mediorientale nel giorno dell’anniversario della Rivoluzione francese.

Un camion è piombato sulla folla riunita sul lungomare di Nizza, nel Sud del Paese, e gli aggressori hanno aperto il fuoco durante lo spettacolo dei fuochi artificiali sulla promenade Des Anglais, lunga 10 km. Secondo alcuni testimoni, il camion avrebbe percorso circa due chilometri a 80 all’ora, procedendo a zig zag per falciare il maggior numero possibile di persone.
ALMENO 73 MORTI E 100 FERITI. Le vittime sono almeno 73, i feriti almeno 100, ma il bilancio di questo venerdì di sangue è ancora provvisorio. Il ministero degli Interni francese ha smentito la notizia di una presa d’ostaggi all’Hotel Méridien. Le autorità non si sbilanciano sul numero degli aggresori e le indagini sono in corso.
LA PREFETTURA: «ATTACCO TERRORISTICO». La prefettura di Nizza, citata dai media locali, ritiene si tratti di un attacco terroristico e ha chiesto agli abitanti di restare barricati dentro casa. L’autista del camion è stato ucciso dalle forze di sicurezza ed è stata smentita la presenza di un secondo uomo in fuga. A bordo del camion sono state ritrovate armi e granate.

  • Panico stra le strade di Nizza dopo l’attentato.

VIDEO ATROCI SUI SOCIAL NETWORK. Sui social network alcuni testimoni hanno pubblicato le immagini atroci dei cadaveri riversi sul lungomare. Il ministero dell’Interno francese ha chiesto di non diffondere tali contenuti.

LA TESTIMONIANZA DEL RISTORATORE ITALIANO. Quando il camion si è scagliato sulla folla, decine e decine di persone hanno iniziato a correre terrorizzate e hanno cercato rifugio nei ristoranti e nei locali sulla strada. In meno di 30 secondi moltissime persone si sono accalcate in preda al panico nel mio ristorante. Non ho più una sedia né un tavolo. La gente rischiava di restare schiacciata all’interno, è allucinante». Questa la testimonianza resa in diretta a SkyTg24 da Thomas Russo, un ristoratore italiano di Nizza, che ha descritto le scene di panico cui ha assistito subito dopo l’attentato.
RAFFORZATI I CONTROLLI AL CONFINE. Le autorità italiane hanno rafforzato i controlli al confine con la Francia. Tutte le automobili che tentano di fare ingresso dai valichi secondari vengono controllare, verifiche anche in autostrada alla frontiera di Ventimiglia.
LA FARNESINA ATTIVA L’UNITÀ DI CRISI. Il presidente francese, François Hollande, ha lasciato Avignone per rientrare d’urgenza a Parigi e partecipare alla riunione d’emergenza al ministero dell’Interno. L’unità di crisi della Farnesina ha attivato un numero per i nostri connazionali in città: 00390636225.

 

 

 

 

http://www.lettera43.it/cronaca/attentato-a-nizza-camion-e-spari-sulla-folla_43675253574.htm

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la