Arriva il freddo: ecco come si può risparmiare sul riscaldamento

Arriva il freddo: ecco come si può risparmiare sul riscaldamento

- in Ambiente
482
0

Con i primi freddi dell’autunno, diventa di fondamentale importanza riscaldare la casa, in maniera efficiente e senza inutili sprechi. Ecco come fare

Mantenere costantemente riscaldata la casa durante l’autunno e l’inverno rende più piacevole, oltre che più salutare, soggiornare al suo interno. Il riscaldamento, però, dev’essere efficiente e non comportare sprechi, soprattutto per quel che riguarda la bolletta. Come si può fare per risparmiare sul riscaldamento? Esiste una serie di accorgimenti utili e piuttosto facili da seguire grazie ai quali si potrà avere una casa riscaldata mantenendo ridotti i consumi e “leggera” la bolletta.

Il risparmio comincia ancora prima di avviare gli impianti di riscaldamento, attraverso un attento controllo da parte del tecnico specializzato e una manutenzione periodica (in linea generale a cadenza annuale) in base a quanto riportato sul libretto delle istruzioni. Un impianto su cui viene svolta una corretta manutenzione funziona meglio e inquina di meno. Inoltre, la mancata manutenzione del proprio impianto è soggetta a sanzioni che partono da 500 euro.

Un consiglio utile è quello di applicare valvole termostatiche che, sistemate sul termosifone, chiudono o aprono la circolazione dell’acqua calda al suo interno in base alle esigenze. In tal modo si possono mantenere caldi gli ambienti che vengono maggiormente utilizzati evitando sprechi laddove invece non è necessario riscaldare. I sistemi di contabilizzazione del calore e termoregolazione sono stati resi obbligatori dall’Unione Europea ed è indispensabile mettersi in regola non oltre il 31 dicembre 2016.

Altra accortezza di grande importanza è la gestione della temperatura dentro casa: troppo calore, infatti, non fa bene alla salute, prima di tutto, e poi al portafogli. Una temperatura di circa 20° è più che sufficiente per star bene in casa; bisogna tener presente, poi, che ogni grado in più – o in meno – comporta un aumento, o una diminuzione, dei consumi che oscilla fra il 5 e il 10%. Altrettanto importante è non schermare le fonti di calore con mobili, tende o altri oggetti, poiché si ostacola la diffusione del calore. Nelle ore più fredde della giornata, inoltre, si può evitare la dispersione del calore chiudendo persiane e tapparelle e utilizzando tende pesanti, che mantengono il caldo nell’ambiente senza che si diriga verso le finestre.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la