Amazon: arrivano le navi del colosso dell’e-commerce

Amazon: arrivano le navi del colosso dell’e-commerce

- in Mondo, Tecnologia
778
0
Fonte immagine: http://www.lastampa.it/2017/02/06/tecnologia/news/dopo-droni-camion-e-aerei-ecco-le-navi-di-amazon-PZNv0whEY3mi39i0STJWAP/pagina.html

Dopo i camion, gli aerei e i droni, è la volta delle navi di Amazon, che punta a controllare la logistica in maniera diretta: è la fine degli spedizionieri?

L’obiettivo, nemmeno tanto nascosto, di Amazon è quello di controllare direttamente la logistica e le spedizioni: dopo i veicoli per la consegne a domicilio, la compagnia aerea Air Prime e i droni, è la volta delle navi. La società di Jeff Bezos, infatti, sembra decisa a mettere in piedi una flotta di cargo oceanici per il trasporto dei prodotti provenienti dai fornitori cinesi verso i suoi magazzini in Europa e negli Stati Uniti. Si profila la fine degli spedizionieri tradizionali?

Il progetto al momento è ancora in fase di sperimentazione, poiché Amazon non ha acquistato navi e non ha ingaggiato degli equipaggi, ma dalla fine dello scorso anno a oggi ha movimentato oltre 150 container con beni di vario tipo, agendo quindi a tutti gli effetti come uno spedizioniere. Riuscire a gestire l’intero coordinamento della logistica permetterebbe all’azienda di velocizzare le operazioni per le spedizioni, abbattendo così i tempi delle consegne dei prodotti ai suoi clienti. rtx16kxk.si_

Per non dover dipendere da terzi, dunque, appare sempre più probabile l’acquisto da parte della società di una flotta di navi, che segue la decisione ormai imminente di acquisire un aeroporto nei pressi di Cincinnati, geograficamente al centro degli Stati Uniti, nel quale collocare il suo hub della logistica in modo da ottimizzare e gestire in maniera più rapida le spedizioni negli States attraverso velivoli e droni. Un aeroporto “ponte” potrebbe essere acquistato pure in Europa, per la precisione in Germania.

Secondo alcuni esperti, a giudicare dalle mosse attuate dalla società di Bezos, si profila un’espansione di Amazon, che da e-commerce allargherà il proprio raggio d’azione, diventando anche spedizioniere in proprio; a supporto di tale ipotesi c’è pure l’acquisto di un servizio di spedizioni dalla Cina. Nel giro di non molto tempo, quindi, potremmo vedere nelle città di tutto il mondo corrieri con il logo di Amazon, che recapitano a domicilio ciò che viene ordinato sul sito.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha