Allarme Sanità: i dosatori di droghe per le cure possono essere soggetti ad hackeraggio!

57

Allarme nel mondo della sanità: i dosatori di droghe per le cure possono essere soggetti ad hackeraggio, e la vita dei pazienti potrebbe essere in grosso pericolo.

La sanità è un settore che spesso sfrutta le nuove tecnologie, e spesso queste sono utili per salvare la vita ad un paziente.
Purtroppo però, la scoperta effettuata da parte di Billy Rios, un esperto della sicurezza informatica, sta facendo tremare le strutture sanitarie di tutto il mondo, specie quelle che sfruttano alcuni sistemi tecnologici.
Rios ha effettuato alcune ricerche sui dosatori di droghe, ovvero le apparecchiature che vengono utilizzate per somministrare droghe leggere, insulina o antidolorifici ai pazienti delle strutture ospedaliere, ed ha scoperto che queste possono essere hackerate e utilizzate dai male intenzionati.
Queste persone potrebbero infatti inserirsi nel network ospedaliero dove sono collegate tali macchine, ed a loro piacimento potrebbero aumentare il dosaggio delle sostanze che vengono somministrate da questi macchinari.
Potenzialmente, dunque, gli hacker potrebbero aumentare la quantità di sostanze somministrate e uccidere le persone ricoverate nell’ospedale.
Si tratta di una scoperta che ha fatto tremare l’intero mondo della sanità, visto che molte strutture sfruttano questi apparecchi tecnologici.
Rios ha scritto sul suo blog che finalmente è stato ascoltato: circa quattrocento giorni fa, lo stesso esperto informatico aveva messo al corrente di questa problematica le varie strutture ospedaliere, ma è stato completamente ignorato.
Stavolta, invece, la sua voce è stata ascoltata, visto che è riuscito a fornire prove concrete sulla sua scoperta.
Anche per questo motivo, centinaia di strutture ospedaliere stanno correndo ai ripari per evitare che il problema possa effettivamente materializzarsi.

Il team di BreakNotizie