Alla scoperta dei benefici del mare

Alla scoperta dei benefici del mare

- in Benessere
400
0

Andare al mare non è importante solo per fuggire dal caldo estivo ma anche per migliorare il proprio benessere psichico, in qualsiasi momento dell’anno.

Quando si parla di mare si pensa subito all’estate e alle vacanze ma in realtà dovrebbe essere una meta da frequentare tutto l’anno. Non è solo la credenza popolare a dire che l’aria di mare fa miracoli ma lo confermano anche un gran numero di studi scientifici che ne evidenziano i molteplici benefici sia fisici che mentali. Ad esempio non tutti sanno che il senso di benessere che si prova quando si sta in riva al mare è dato dal gran numero di minerali che si possono respirare e che permettono una riduzione dello stress. A questi si vanno ad associare gli ioni negativi che si ritrovano in abbondanza nell’aria delle zone marine e che combattono i radicali liberi permettendo un incremento della concentrazione.

Chi ha mai provato ad addormentarsi in riva al mare saprà che il rumore ritmato delle onde aiuta a rilassarsi. Anche in questo caso non si tratta di pura coincidenza ma di un particolare fenomeno che porta in risonanza le onde marine con quelle celebrali creando uno stato di pieno rilassamento. Un senso di relax viene anche dall’immersione in acqua che, indipendentemente dalla temperatura, permette di equilibrare una serie di ormoni fondamentali per la sensazione di benessere generale, quali la serotonina, la melatonina e la triptamina. Inoltre immergersi in acqua permette anche di contrastare la forza di gravità fornendo un’ulteriore sensazione di rilassamento e permettendo una maggiore ossigenazione dei diversi apparati. Attenzione tuttavia alla temperatura dell’acqua: a seconda che sia calda, fredda o tiepida può essere stimolante o rilassante per mente e muscoli.

Oltre agli aspetti fisici, legati proprio alla presenza di particolari elementi che favoriscono il rilassamento dal punto di vista biologico, il mare assicura anche altri effetti positivi che possono essere considerati puramente psicologici e, pertanto, possono avere un peso maggiore su determinate persone rispetto ad altre. Chi vive e lavora sempre in ambienti chiusi e ridotti può trovare nell’orizzonte sconfinato del mare e nella sua grandezza infinita gli stimoli per nuove avventure, verso l’ignoto. Allo stesso tempo la sua calma maestosità permette di placare le tensioni, le ansie e gli stati di rabbia mentre il mare in tempesta, con i suoi suoni e i suoi colori stimola la creatività, aprendo la mente a nuove idee.

Per godere di tutti i benefici del mare non è necessario camminare lungo la spiaggia o su un lungomare cittadino: la potenza di questo elemento è tale che basta vederlo in lontananza, ad esempio da un terrazzo in collina, per poter godere di un gran numero di benefici, soprattutto psicologici. Il colore del mare, infatti, è in grado di influenzare la nostra mente anche a distanza, connettendosi con una serie di sentimenti che permettono di rilassarsi e trovare serenità anche senza immergersi in acqua. Le cause scientifiche di questo fenomeno ancora non sono note ma sono in tanti a credere che più che di motivi scientifici bisognerebbe cercare delle relazioni ancestrali con il mare, dal quale si sono evoluti e hanno avuto vita tutti gli esseri viventi, uomo compreso.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

You may also like

L’oscuro e inquinato mondo dei trasporti via mare

Nonostante le mosse dei governanti per limitare l’inquinamento