Aggressione con un’accetta alla stazione di Düsseldorf

Aggressione con un’accetta alla stazione di Düsseldorf

- in Mondo
580
0
Fonte immagine: http://www.ilgiornale.it/news/mondo/germania-uomo-ascia-aggredisce-passanti-dusseldorf-1373400.htmlFonte immagine: http://www.ilgiornale.it/news/mondo/germania-uomo-ascia-aggredisce-passanti-dusseldorf-1373400.html

Episodio di violenza alla stazione di Düsseldorf, dove un uomo con un’accetta ha aggredito alcuni passanti. Nove in tutto le persone ferite nell’attacco

Paura e terrore nella serata di ieri alla stazione di Düsseldorf in Germania, dove un uomo armato di accetta ha aggredito i passanti ferendo 9 persone, fra le quali anche una tredicenne. Dopo le aggressioni l’uomo è stato immobilizzato e poi arrestato dalla polizia, che nel corso della serata ha messo in stato di fermo anche un altro uomo, sospettato di essere complice dell’aggressore. Non si esclude che possa essersi trattato di un’azione organizzata, dato che la polizia è in cerca di altre persone che potrebbero essere coinvolte nell’attacco.

L’identità dell’uomo non è stata resa nota e quattro dei feriti si trovano in gravi condizioni a causa dei colpi di accetta subiti. Tra i feriti ci sono anche due donne italiane secondo le ultime indiscrezioni trapelate: si tratta di zia e nipote di Bergamo e sarebbero già state dimesse come ha riferito il consolato italiano. Per ora dell’aggressore si conoscono solamente l’età, 36 anni, e le origini, kosovare; le autorità hanno escluso la pista islamista al momento. 

DUSSELDORF, GERMANY - MARCH 09: Police and emergency workers stand outside the main railway station following what police described as an axe attack on March 9, 2017 in Dusseldorf, Germany. According to initial reports a man wielding an axe entered the station and injured two people. (Photo by Alexander Scheuber/Getty Images)

La scia di terrore che ha colpito la cittadina è proseguita anche nella mattinata: un uomo è stato ferito in strada da un aggressore con dei colpi di machete. Le ferite sono gravi ma l’uomo non rischia la vita. In entrambi i casi si tratterebbe di individui che soffrono di disturbi psichici e che hanno agito singolarmente, anche se vista la coincidenza potrebbe non trattarsi di semplice emulazione ma di attacchi pianificati seppur organizzati da “cani sciolti”.

Fino a questo momento, però, è stato impossibile interrogare l’aggressore 36enne in quanto dopo gli attacchi a colpi di accetta è precipitato da un ponte mentre si dava alla fuga; le sue condizioni sono stazionarie ma gravi. In attesa di chiarire dinamiche e moventi dei due attacchi in rapida successione, il parlamento tedesco ha detto sì all’approvazione di misure di sicurezza più ferree, con l’installazione di telecamere nei luoghi pubblici e persino sulle divise degli agenti, che saranno dotate di microcamere.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha