Afd in testa ai sondaggi in Germania: Angela Merkel in pericolo

Afd in testa ai sondaggi in Germania: Angela Merkel in pericolo

- in Politica
863
0

Afd, il partito Alternativa per la Germania, raggiunge in Sassonia consensi inaspettati arrivando ad eguagliare il partito Spd e superando di gran lunga il partito di destra Npd. Di fronte ad una crisi migratoria di così ampia portata questi numeri non sembrano del tutto inaspettati e, secondo un’analisi del Die Welt, ci si aspetterebbe un’analoga tendenza anche negli altri lander.

Il partito Alternativa per la Germania (Afd) potrebbe decidere di candidarsi anche nei parlamenti regionali di Magonza e di Stoccarda, apportando di fatto uno svantaggio al partito Cdu della cancelliera Angela Merkel. In tal caso, infatti, l’ipotesi di una maggioranza composta da Spd e Verdi si concretizzerebbe con un’epocale vittoria di Pirro, che nasconderebbe in realtà una sconfitta certa. L’unica possibilità di prevedere uno scenario positivo, infatti, sarebbe legata alle prossime elezioni ed alla possibilità che la Cdu resti forte. Tale ipotesi, però, sarà fattibile solo se gli elettori chiamati alle urne dimostreranno ancora fiducia nei confronti della Capo del Governo tedesco e nelle sue capacità di arginare la crisi interna al Paese, che si sta verificando in seguito alla dilagante immigrazione.

Nella realtà dei fatti, però, molti cittadini attribuiscono lo scenario incerto che vive il Paese proprio alle parole della cancelliera, accusandola di aver dato al mondo un’idea sbagliata, mostrando una Germania aperta a tutti i rifugiati, con le porte spalancate a chi ne avesse bisogno. Secondo calcoli rapidi, in realtà, nei prossimi mesi il numero di migranti che dovranno essere espulsi dalla Germania si aggira attorno ai 250.000, in quanto sprovvisti dei requisiti necessari per accedere allo status di rifugiati: questo a dimostrazione di un’incerta capacità di gestire il problema da parte della cancelliera e del suo staff politico.

Ad ogni modo le elezioni in Sassonia, qualora fosse decretato il successo del partito Afd a scapito di quello della cancelliera Merkel, sposterebbero la questione dal piano regionale a quello nazionale, inviando di fatto alla politica internazionale un importante segnale sul calo del carisma e della forza della cancelliera. Lo scenario di incertezza che si sta mostrando all’interno della Germania dà, infatti, spazio di manovra ai differenti partner internazionali a partire dagli Stati Uniti, che, sull’esempio della campagna contro l’immigrazione portata avanti da Donald Trump, stanno avviando processi di speculazione sulle eventuali conseguenze della vittoria del partito Afd tedesco.

Angela Merkel, però, non resta a guardare e, in attesa delle elezioni di primavera, nonostante non sia ancora in grado di presentare al Paese soluzioni pratiche per risolvere il problema nel breve periodo, conferma ai suoi elettori un’incondizionata determinazione morale nel voler affrontare la questione. La domanda, quindi, sorge spontanea: sarà questa incertezza il tallone d’Achille che porterà ad un’inevitabile caduta della coriacea cancelliera?

Quel che è certo è che un’ipotetica vittoria del partito Afd alle elezioni della Sassonia, ampiamente suffragata dai sondaggi nazionali, potrebbe aprire scenari dolorosi e violente crisi interne alla Cdu. Già da oggi, infatti, molti esponenti del partito ammettono senza timore una possibile caduta del loro leader politico.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di