Accettare le critiche: ecco le 5 regole che vi consentiranno di vivere serenamente

267

Imparare ad accettare una critica e, addirittura, riuscire a farne tesoro è, senza dubbio, una delle cose che rende un individuo sicuro di sè è libero dal giogo del giudizio degli altri.

Accettare le critiche con un atteggiamento positivo e propositivo, infatti, è sinonimo di estrema intelligenza oltre che di maturità e consente di affrontare la vita con ottimismo e spirito di intraprendenza. Al contrario, chi si affligge per le critiche ricevute è condannato a vivere in un eterno limbo tra il desiderio di fare qualcosa ed il continuo timore di essere giudicato. Ma come fare per imparare ad accettare le critiche in maniera costruttiva?

Per prima cosa, è necessario tenere a mente di non replicare immediatamente ad una critica. Riflettere sulla critica ricevuta anche quando essa è molto dura è il primo ed importante passo verso l’accettazione di sè e dell’opinione altrui. È assolutamente sconsigliato, quindi, rispondere bruscamente e cimentarsi in un’autodifesa del tutto inutile oltre che particolarmente controproducente.

Inoltre, è opportuno soffermarsi con particolare attenzione in merito alla persona che ha espresso la propria opinione. Talvolta, infatti, le critiche sono legate a doppio filo ad un giudizio del tutto soggettivo che potrebbe non avere alcun fondamento razionale. In tale caso, ovviamente, la soluzione migliore è non curarsi affatto della critica ricevuta e, magari, liquidare il mittente con una risata ad effetto.

Un importante esercizio per accettare al meglio le critiche è, poi, quello di immedesimarsi nella persona con la quale stiamo colloquiando. Solo in questo modo, infatti, si avrà la possibilità di comprendere il suo punto di vista. Limitandosi a vedere la critica solo dal proprio punto di vista, infatti, si rischia di non riuscire a coglierne ogni sfumatura e, soprattutto, non si ha la possibilità di carpirne i vantaggi.

La cosa fondamentale è, comunque, quella di riuscire ad imparare qualcosa dalla critica ricevuta. Anche la più piccola ed insignificante critica, infatti, potrebbe nascondere un importante consiglio dal quale trarre un insegnamento. Il segreto per riuscire a fare tesoro di una critica, dunque, è quello di lasciare andare tutte le proprie certezze ed aprirsi agli altri in maniera indiscriminata in modo tale da lasciare lo spazio ad ogni genere di critica costruttiva.

In ultimo, è necessario stabilire se la critica ricevuta è figlia di un pensiero razionale o se, piuttosto, è dovuta ad uno scatto d’ira del tutto immotivato. Nel caso in cui essa dovesse essere legata ad un motivo del tutto futile, è opportuno che il destinatario non ne tenga conto e continui a svolgere la propria vita serenamente.

In sintesi, dunque, il miglior modo per poter vivere al meglio con sè stessi e con gli altri è riuscire a capire quando una critica può essere realmente costruttiva e quando, invece, è del tutto fine a sè stessa. Nel primo caso, ovviamente, la cosa più importante da fare è tenerne conto e tentare di migliorarsi. Nel secondo caso, invece, è necessario imparare a non ascoltare tutto ciò che è superfluo e, talvolta, del tutto gratuito. In ogni caso, il primo passo da compiere per riuscire ad accettare al meglio le critiche è quello di conoscersi a fondo, capirsi e concedersi un margine di miglioramento. Solo confrontandosi con gli altri ed ascoltando le loro opinioni, infatti, si avrà la possibilità di crescere intellettivamente ed imparare ad accettare le critiche.

Il team di BreakNotizie