Abbandonare gli animali equivale ad uccidere!

72

La società moderna ha subito notevoli modificazioni che hanno coinvolto molti ambiti, tra esse ricordiamo l’attenzione particolare che si è sviluppata nei confronti dell’ambiente e degli animali.

L’ambiente e la salvaguardia dello stesso, hanno fatto sorgere diverse associazioni, mentre l’ecosostenibilità è ormai diventata un elemento comune ed irrinunciabile per molti paesi. La tutela degli animali ha dato vita a centri di sostentamento ed adozione, che cercano di sopperire al fenomeno del randagismo e dell’abbandono degli animali.
Abbandonare gli animali equivale ad uccidere!


Molte bestiole allontanate dalla casa in cui sono cresciute, hanno giocato e si sono nutrite, non sono assolutamente in grado di sopravvivere al di fuori dell’unico ambiente che hanno conosciuto. Per loro la morte diviene quasi certa, specie se l’abbandono avviene in periodi particolarmente ostili come l’estate nei mesi più torridi.


Quando si decide di prendere un animale, qualsiasi sia la razza, bisogna sempre considerare che la sua presenza richiederà un certo dispendio di energie sia fisiche che economiche: cibo, vaccini e controlli; inoltre, pianificare il fatidico problema che insorge nel periodo delle vacanze. Bisogna preventivare che ogni qual volta si pianificherà una vacanza sarà necessario trovare una sistemazione per il proprio animale o, in alternativa, usufruire di strutture ricettive alla sua accoglienza.


Un animale, cane, gatto, uccello o criceto che sia, necessita di essere accudito ed amato, un piccolo sacrificio che ripagherà con tanto affetto. Abbandonare un animale è un gesto crudele. Va ricordato che le soluzioni, qualora si presentino difficoltà nel poterlo tenere, ci sono, e che altre famiglie sono pronte ad accoglierlo.

Il team di BreakNotizie