6 motivi per far giocare tuo figlio all’aperto

6 motivi per far giocare tuo figlio all’aperto

- in Bambini
720
0

Di questi tempi, fra impegni scolastici, rientri e doposcuola la vita di un bambino è già programmata come quella di un adulto, scandita da molteplici impegni e quasi sempre al chiuso di quattro mura. Ritagliategli un po’ di tempo invece per il gioco all’aperto: ecco 6 validi motivi.

Al bando videogiochicartoni animati e computerstare all’aria aperta è decisamente impagabile. L’aria fresca, il sole, la possibilità di esplorare posti nuovi  e di riscoprire, con la fantasia, quelli vecchi, entrare a contatto con la natura sono tutte esperienze che un bambino dovrebbe provare. Stare all’aperto inoltre apporta numerosi benefici, sia a livello fisico, che a livello psicologo. Vediamo insieme 6 motivi per cui dovremmo portare i nostri figli fuori a giocare:

1. Rafforzamento del sistema immunitario. Esercizio fisico ed aria fresca possono fare molto per sviluppare al meglio le difese immunitarie. Inoltre ciò favorisce i bambini anche nell’apprendimento: meno giorni saltati da scuola a causa di malattia più tempo per apprendere cose nuove.

2. Stimolazione della creatività. Si possono fare molti giochi creativi all’aperto, sfruttando l’immaginazione e l’inventiva per realizzare scenari all’aperto, magari utilizzando materiali naturali e godendo appieno di una vera e propria esperienza multisensoriale. Ciò contribuisce a far esprimere i bambini in una maniera differente rispetto alle quattro mura di casa.

3. Antistress ed incremento dell’attenzione. Giocare all’aperto riduce gli stati ansiosi e lo stress, da ciò ne consegue un miglioramento generale della salute su più livelli, fisico e mentale. In questo modo i bambini saranno più calmi e sereni sia a casa che in aula. Per lo stesso motivo i bambini che soffrono di deficit dell’attenzione possono trarne grande giovamento.

4. Sviluppo del problem solving. Stare all’aperto offre ai bimbi l’opportunità di ritrovarsi faccia a faccia con molteplici esperienze ed imprevisti, durante il quale devono imparare a fronteggiare problemi di qualunque tipo.

5. Rispetto per la natura. Osservare le meraviglie della natura da vicino insegna loro a provare empatia e rispetto per gli altri esseri viventi, interagendo con essi.

6. Coltivare la felicità. Avere la possibilità di saltare, correre, arrampicarsi e camminare all’aria aperta non può che rendere felice un bambino. Ed un bambino felice apprende più rapidamente e con molta più facilità, influendo positivamente anche sulle altre attività della giornata.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Donazione del sangue del cordone: quello che non viene detto sui rischi per il neonato

Per lo Stato italiano il taglio immediato del