20 Lezioni di vita di Carl Gustav Jung per comprendere se stessi e sviluppare il proprio potenziale

20 Lezioni di vita di Carl Gustav Jung per comprendere se stessi e sviluppare il proprio potenziale

- in Spiritualità
1338
0
Immagine

Carl Gustav Jung è stata una delle più grandi anime del XX secolo, un vero e proprio genio che ha trasformato il mondo della psicologia facendo luce sulle parti più intime e oscure del nostro essere.

Carl Gustav Jung fu uno dei creatori della moderna psicologia del profondo, che mira a facilitare una conversazione con le energie inconsce che si muovono attraverso ciascuno di noi. Ha contribuito diffondere profonde intuizioni che continuano a essere utilizzate nella vita contemporanea: il complesso, l’archetipo, le tipologie di personalità, l’ombra, l’animus, l’inconscio collettivo, l’interpretazione dei sogni, l’individuazione, e molte altre tra cui il superamento della libido quale unica pulsione psichica teorizzata da Freud e lo studio deii fenomeni parapsicologici e occulti. Apprezzava profondamente la nostra vita creativa e considerava la spiritualità una parte centrale del cammino umano.

Questa somma della sua vita e del suo lavoro si connette profondamente a ciò che è l’evoluzione collettiva, e ha molto in comune con quello che mi ha ispirato per creare questa piattaforma. Nel mettere insieme questo articolo, ho sviluppato un apprezzamento ancora più profondo per Jung e il suo lavoro, così come ho scoperto i temi che erano evidenti durante i suoi insegnamenti. Era chiaramente un mistico e un saggio con una conoscenza profonda del suo essere interiore.

Jung ha avuto anche un apprezzamento per l’astrologia, che, nel corso degli ultimi anni, ha iniziato a studiare sempre di più e capirne il valore profondo. Non sto parlando di aprire il quotidiano e leggere l’oroscopo, ma della vera astrologia. Qualcosa a cui molti di noi non sono mai stati adeguatamente esposti a e quindi non ne capiscono il vero significato o valore.

Abbiamo menzionato in precedenza Jung in merito all’importanza di disegnare e colorare un mandala. Jung disegnava spesso i mandala e poi ha studiato il perché di quei disegni arrivando ad approfondire l’antica conoscenza orientale. A riguardo disse: “Il Mandala rappresenta uno schema ordinatore che in certa misura si sovraimpone al caos psichico, così che l’insieme che si sta componendo viene tenuto insieme per mezzo del cerchio che aiuta e protegge“.

Tra lo studio dei simboli, la parapsicologia, l’alchimia, l’astrologia, i fenomeni Ufo, quelli occulti, i mandala indiani, la reincarnazione e le religioni, spiccano negli aspetti più esoterici della speculazione junghiana, le riflessioni sull’esistenza della sincronicità ovvero di eventi non casuali ma sottilmente connessi che si ricollega oggi alle scoperte della fisica quantistica sulla non-località.

Qui di seguito ci sono 20 citazioni di Jung che non sono ovviamente una rappresentazione accurata del suo lavoro, ma che trasmettono delle intuizioni profonde in grado di poter far riflettere per migliorare la propria vita.

jung disegno

20 Citazioni profonde da Carl Gustav Jung che vi aiuteranno a capire meglio voi stessi

1. “Non si diventa illuminati immaginando figure di luce, ma rendendo l’oscurità consapevole”.

2. “Non trattenere chi se ne sta andando, altrimenti non sarà possibile incontrare colui/colei che sta arrivando.”

3. “Finché non renderete conscio l’inconscio, esso dirigerà la vostra vita e lo chiamerete destino.”

4. “Tutto ciò che ci irrita degli altri ci può portare ad una comprensione di noi stessi.”

5. “L’incontro di due personalità è come il contatto di due sostanze chimiche: se c’è una reazione, entrambe si trasformano”.

6. “Non sono quello che mi è successo, sono quello che ho scelto di diventare.”

7. “Conoscere la propria oscurità è il modo migliore per affrontare le tenebre delle altre persone.”

8. “Se sei una persona di talento, non significa che hai guadagnato qualcosa. Significa che hai qualcosa da offrire indietro “.

9. “Gli errori sono, dopo tutto, i fondamenti della verità, e se un uomo non sa cos’è una determinata cosa, avrà un aumento della conoscenza nel sapere cosa non sa.”

10. “Le vostre visioni diventeranno chiare solo quando guarderete nel vostro cuore. Chi guarda fuori, sogna; che guarda dentro, si sveglia. ”

11. “La gente farebbe qualsiasi cosa, non importa quanto sia assurda, per evitare di affrontare la propria anima.”

12. “La solitudine non deriva dal non avere gente intorno, ma dal non essere in grado di comunicare le cose che sembrano importanti per se stessi, o dall’avere determinati punti di vista che gli altri trovano inammissibili”.

13. “La depressione è come una donna vestita di nero. Se viene, non scacciarla via. Invitala, offrile un posto a sedere, trattala come un ospite e ascolta quello che vuole dire. ”

14. “Un uomo che non è passato attraverso l’inferno delle sue passioni non le supererà mai.”

15. “Ma che cos’è la passione, che cosa sono le emozioni? È lì la fonte del fuoco, è lì la pienezza dell’energia. Un uomo che non sia infiammato non è nulla: è ridicolo, è bidimensionale. Dev’essere infiammato anche se fa la figura dello stupido. Una fiamma deve bruciare da qualche parte, altrimenti non splende nessuna luce, non c’è calore, non c’è nulla.”

16. “I grandi rinnovamenti non vengono mai dall’alto, ma dal basso, come gli alberi non crescono dal cielo ma dalla terra, per quanto i loro semi cadano in origine dall’alto”.

17. “Ciò a cui resisti, persiste.”

18. “Un sogno è una piccola porta nascosta nel più profondo e più intimo santuario dell’anima, che si apre fino a quella notte cosmica primordiale che era l’anima, molto prima che ci fosse l’io cosciente”.

19. “Si può pensare di avere il pieno controllo su se stessi. Tuttavia, un amico può facilmente rivelare qualcosa di noi di cui non avevamo assolutamente idea “.

20. “Se l’anima è capace di percezioni telepatiche, chiaroveggenti e precognitive (fatto che gli esperimenti di parapsicologia hanno ampiamente dimostrato), essa si trova almeno in parte a vivere in un ‘continuum’, che sta fuori dal tempo e dallo spazio.”

E per concludere:

“So di un Dio al di là del bene e del male che è altrettanto in me quanto in ogni luogo al di fuori di me.”
– Carl Gustav Jung

 

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

La Dr.ssa Gabriella Lesmo sostiene la connessione vaccini e autismo. Prevista radiazione dall’albo dei medici.

La Dottoressa Gabriella Lesmo, laureata in Medicina e