1200 euro ai migranti per ritornare nel loro Paese

1200 euro ai migranti per ritornare nel loro Paese

- in Mondo
491
0
germania

È questa la proposta lanciata dalla Germania, che a partire dal 1 febbraio offrirà 1200 a tutti i migranti che decideranno di far ritorno nel loro Paese

Soldi per lasciare il Paese: è questa la sorprendente proposta avanzata dalla Germania agli immigrati giunti sul suo territorio. A partire dal 1 febbraio, Berlino ha deciso di concedere 1200 euro ad ognuno dei richiedenti asilo che abbandonerà il paese in maniera volontaria per far ritorno nella sua terra d’origine. Un incentivo cospicuo, sul quale la Germania ha deciso di “investire” stanziando un fondo di ben 40 milioni di euro destinati a quei migranti che non hanno molte possibilità di ottenere l’asilo.

Ma gli incentivi non si fermano qui: a Berlino hanno pensato non solo ai migranti in attesa di una risposta sulla richiesta d’asilo, ma anche a quelli che l’hanno già chiesta e hanno ottenuto un rifiuto; per chi deciderà di non presentare ricorso, è prevista una cifra di 800 euro per abbandonare il Paese nei tempi che stabilisce la legge in materia di immigrazione. Gli incentivi vengono messi a disposizione per i migranti a partire dai 12 anni di età e che non possono contare su alcun sostegno di tipo finanziario.

A questi aiuti si aggiunge un ulteriore bonus di 500 euro stanziato per i nuclei familiari di almeno quattro persone che aderiranno al programma di rimpatri predisposto da Berlino. Gli incentivi, però, non sono estesi a tutti i migranti: ne sono rimasti esclusi quelli originari dei paesi balcanici, per motivi non meglio precisati: una discriminazione di cui la Germania non ha voluto dar conto.

Il piano è già stato approvato dal consiglio dei ministri del governo tedesco ed è stato attuato per cercare una soluzione efficace per gestire i flussi di massa dei migranti; secondo le stime, si prevede per i prossimi anni l’ingresso di circa 300 mila migranti all’anno sul suolo tedesco, da qui la decisione di “finanziare” i rimpatri volontari, con l’obiettivo di tenere costante la popolazione in Germania almeno per i prossimi trent’anni. Una soluzione destinata a far discutere a lungo, la cui efficacia sarà tutta da verificare nei mesi a venire.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

U2: A Roma le uniche tappe italiane della band

Gli U2, la famosa band rock irlandese, suoneranno