10 concimi naturali per un orto perfetto

176

Per chi ha il pollice verde non c’è niente di più divertente che costruire e curare un giardino o un bell’orticello per coltivare erbe aromatiche e verdure. In questo modo si è sempre sicuri di portare in tavola prodotti genuini e privi di sostanze nocive.

Ovviamente avere un orto perfetto e in buona salute non è semplice ma si può raggiungere un ottimo risultato anche senza additivi chimici.
È quindi bene dedicare del tempo alla fertilizzazione del terreno in modo da rendere la coltivazione più prospera e prolifica con l’aggiunta dei giusti nutrienti. Come tutti sapranno, il fertilizzante per eccellenza è il letame ma specialmente in città non è sempre facile da reperire. Ecco dieci sostanze naturali che possiamo trovare in casa per concimare il nostro giardino.

I gusci di uovo sono un perfetto concime naturale ed hanno anche un’eccellente funzione antiparassitaria molto utile per proteggere le nostre coltivazioni. Sarà sufficiente macinare i gusci e distribuirli sul terreno alla base delle piante.

I fondi di caffè rappresentano un importante fertilizzante grazie al contenuto di azoto e antiossidanti. Possono essere mescolati alla terra oppure solo cosparsi sopra aggiungendo magari un po’ di acqua.

Il lievito di birra contiene molta vitamina B ed è per questo l’elemento ideale per sollecitare la fioritura delle piante. Basterà sciogliere un panetto di lievito in un secchio di acqua con il quale innaffieremo poi l’orto o il giardino.

Le alghe marine possono essere impiegate per concimare il terreno in modo naturale. Per utilizzarle sarà necessario metterle in un contenitore con dell’acqua e farle macerare per un paio di mesi. Successivamente il composto andrà diluito e spruzzato alla base delle piantine.

Con le bucce di banana avanzate si può dare al terreno un giusto apporto di potassio e sali minerali. Si possono usare tagliandole a piccoli pezzi e sistemandole ai piedi del fusto. Invece per un’azione più profonda il consiglio è di macerare le bucce e impiegare poi il liquido per innaffiare il terreno.

La cenere residua del camino non è solo utile per sbiancare il bucato ma è anche un potente concime. Si può miscelare la cenere con della terra che andremo poi a versare intorno alla pianta da nutrire.

Anche l’insospettabile peperoncino risulta essere un buon concime e antiparassitario. La polvere macinata può essere aggiunta in un litro d’acqua che poi andrà spruzzato saltuariamente sulle piante.

Il vino rosso è una bevanda ricca di sali e sostanze nutritive molto utili per fertilizzare qualsiasi coltivazione. Se avanza del vino dalla bottiglia lo si può allungare con dell’acqua e versarlo sul terreno.

Le classiche bustine di camomilla possono essere impiegate per concimare l’orto. Infatti chi ha l’abitudine di bere tisane di camomilla può conservare i filtri o i fiori già usati e aggiungerli alla terra. In alternativa si può provare anche con l’infuso di calendula, efficace soprattutto per le piante da vaso.

Con l’acqua di cottura delle verdure si ha a disposizione un liquido naturale che contiene sali e vitamine importanti per la crescita delle piante. Per utilizzarlo come fertilizzante sarà meglio evitare di salare l’acqua durante la cottura.

Il team di BreakNotizie